Centro culturale Belli

Il Centro culturale Vittorio Belli, visionario di Igea Marina

Avevo in progetto di fare per gli altri un vero paradiso terrestre sul mare […] un ritrovo non aristocratico ma civile e intelligente di scienze, lettere e soprattutto artisti, con museo e biblioteca.

Vittorio Belli

Con tempestiva lungimiranza, il Comune di Bellaria-Igea Marina dà nuova vita al Centro intitolato a Vittorio Belli.
Medico, naturalista, archeologo e cultore d’arte, ha ideato nel 1906, secondo un illuminato progetto visionario, l’utopico villaggio turistico alle radici di Igea Marina oggi. Un progetto di strepitosa attualità che il Centro, grazie alla nuova conduzione ideata dall’Associazione InArte, intende riportare alla luce in tutti i suoi affascinanti aspetti, proponendoli all’attenzione e alla condivisione dei cittadini, e così anche di villeggianti e turisti.

Il rinnovato Centro culturale Vittorio Belli.

Arte, Musica, Ambiente ospiterà mostre d’arte e di scienze naturali, incontri e convegni, spettacoli e iniziative di ogni sorta sui temi che hanno appassionato Belli: gli stessi che sono oggi al cuore del dibattito mondiale sulla sostenibilità e le scelte indispensabili alla Terra e alla vita umana.

Agli occhi del grande precursore erano temi strettamente legati alla necessità di un’offerta turistica fondata su nuovi modelli imprenditoriali, capaci di coniugare criteri economici, ecologici ed estetici. Modelli secondo i quali la villeggiatura è in armonia con la natura e l’arte, e la qualità urbana con le risorse del territorio. Ciò vale oggi più che mai.

Vittorio Belli appartiene alla luminosa schiera dei visionari: coloro che offrono al nostro sguardo mondi immaginari ma possibili, dei quali essi sono al contempo artisti e naturalisti, mirando alla soluzione dei problemi specifici entro una visione ispirata alla bellezza nel connubio di arte e natura. Sono temi costitutivi dell’identità locale.

Il Centro è pertanto chiamato a divenire luogo di cultura condivisa nel piacere e nella ricerca: dove confrontarsi e lavorare insieme per conoscere nuove istanze e nuovi percorsi, individuando punti di attraversamento anche effimeri, che consentano la nascita di nuovi rapporti e nuove visioni.

Un Centro di riferimento e di relazioni aperto a tutti i cittadini: oggi, per una visione del futuro.

La direttrice del Centro è la dr.ssa Ilaria Mazzotti, responsabile di InArte.

Per informazioni: centroculturalebelli@gmail.com